Stampa di Test della Stampante 3D: Cercatore di Esposizione in Resina Anycubic

Stampa di Test della Stampante 3D: Cercatore di Esposizione in Resina Anycubic
Anycubic RERF

Il tempo di esposizione ottimale è la chiave per una stampa 3D di successo con resina, che si riferisce al tempo necessario affinché la resina fotosensibile liquefatta venga indurita in una forma solida da una fonte di luce UV. Il tempo di esposizione varia tra diverse stampanti 3D a resina e tipi di resine, quindi la taratura del tempo di esposizione è una priorità prima della stampa.

Se la stampa a resina è sottoesposta, il che significa che il tempo di esposizione è troppo breve, possono verificarsi problemi come superfici morbide e appiccicose con dettagli imperfetti, scarso aderenza al piano di stampa, delaminazione e così via. Al contrario, se è sovraesposta, l'oggetto perderà l'accuratezza dimensionale e diventerà più grande rispetto alla sua dimensione effettiva. Questo caso sarà svantaggioso per la stampa di parti precise e modelli assemblati che richiedono piccole tolleranze.

Per evitare la sottoesposizione o la sovraesposizione, è importante assicurarsi che la resina venga esposta per un tempo appropriato. In questo articolo discuteremo una stampa di prova per stampanti 3D (Anycubic RERF) per determinare il tempo di esposizione ideale su stampanti 3D a resina Anycubic.

Cos'è Anycubic RERF

Anycubic RERF
(8 modelli di test con tempi di esposizione differenti)

"R_E_R_F" (Resin Exposure Range Finder), progettato da Anycubic, è una stampa di prova per trovare i parametri di esposizione perfetti per diverse resine. È uno strumento utile e conveniente, poiché è disponibile un file GCODE esclusivo per testare l'esposizione su ogni stampante Anycubic.

Inoltre, lo strumento risparmia notevolmente tempo e resina per calibrare la stampante con meno prove ed errori, poiché 8 stampe di prova con tempi di esposizione diversi in un'unica stampa ti consentono di confrontare e decidere quale sarà il miglior tempo di esposizione. Tutto ciò che devi fare è inserire la chiavetta USB, versare resina UV e attendere il risultato. Tra l'altro, si consiglia di mantenere la temperatura della resina a 20-35°C durante la stampa, poiché temperature basse possono ridurre la qualità di stampa.

È importante notare che:

  • NON utilizzare lo stesso file per tipi diversi di stampanti Anycubic.
  • Ricordarsi di NON cambiare il nome del file "R_E_R_F", poiché le stampanti 3D Anycubic possono riconoscere SOLO questo nome file per eseguire la funzione.
  • Per la stessa ragione, NON denominare altri file come "R_E_R_F".

Dove scaricare Anycubic RERF

  • Nella chiavetta USB originale fornita con la stampante.
  • Dalla pagina "Firmware & Software" sul sito ufficiale di Anycubic, selezionare e scaricare il file GCODE in base al modello della tua stampante.

Come utilizzare Anycubic RERF

Anycubic RERF in Slicer
(I numeri sui modelli indicano il loro ordine)

Passo 1: Importa il file R_E_R_F nel software di slicing.

Nel file ci sono 8 modelli e ognuno di essi è numerato sotto le rampe, per comodità degli utenti nel tenerne traccia e registrarli. Il tempo di esposizione per il Modello N.1 è uguale a "tempo di esposizione normale (s)" nelle impostazioni di slicing (escludendo il tempo di esposizione inferiore), e il tempo di esposizione per gli altri modelli aumenterà di un incremento di "Ts" successivamente.

Ad esempio, quando il tempo di esposizione normale è impostato su 1,5 s e l'incremento di tempo successivo è di 0,25 s. Il tempo di esposizione del Modello N.1-8 è mostrato di seguito.

```html
Numero Tempo di esposizione (s)
1 1,5s
2 1,75s
3 2s
4 2,25s
5 2,5s
6 2,75s
7 3s
8 3,25s

Avviso:

  • Il tempo di esposizione predefinito e l'incremento temporale nel file di test variano in base alla macchina. Puoi verificare i parametri specifici dal Manuale Utente della Macchina.
  • Il tempo di esposizione predefinito del Modello N. 1 nel file di test può essere modificato nel slicer in base alle tue esigenze. Questa modifica sarà valida durante la stampa.
Confronto Anycubic RERF

Passaggio 2: Pulisci i modelli di test dopo la stampa e confronta i risultati.

Confronta la qualità della superficie, compresi i dettagli positivi e negativi. I primi si riferiscono a alcune aree del modello di test che sporgono dalla superficie come ponti, aghi, spilli... I secondi si riferiscono a buchi simili a buchi, scanalature, fessure della trama a scacchi... Più a lungo la resina è esposta alla luce UV, più i dettagli negativi saranno ridotti. Perché ci sarà tempo extra per far crescere e solidificare la resina, il buco sarà riempito di resina. In generale, se i dettagli della superficie sono precisi, come spigoli vivi e confini chiari, indica che il tempo di esposizione è appropriato.

Confronto Anycubic RERF
(Fai un confronto tra i modelli A e B come esempio)
  • Il modello A ha più buchi e meno cilindri. Se stampi con il parametro del modello A, più dettagli del modello possono essere stampati con un alto rischio di fallimento.
  • Il modello B ha meno buchi e più cilindri. Se stampi con il parametro del modello B, il modello potrebbe essere stampato con successo ma con la perdita di alcuni dettagli.

Inoltre, dopo aver confrontato i risultati, scegli un modello appropriato come parametro di riferimento per calibrare la tua stampante. Se nessuno di essi può essere scelto, si consiglia di regolare il "tempo di esposizione normale (s)" nel slicer.